AGIRE NELL'ETERNO PRESENTE

Aggiornato il: 29 ott 2019


La mal comprensione della realtà ci porta a vivere in conflitto la nostra esistenza, un conflitto che nasce prima all'interno e poi sfocia verso l'esterno. Spesso e volentieri entriamo in guerra con noi stessi e in competizione con “il resto del mondo” proprio perché siamo attaccati all'esito delle nostre azioni. Ci resta difficile agire con il cuore, distaccandoci dai risultati. E così, invece di rimanere presenti a noi stessi dando del nostro meglio in ogni momento, ci perdiamo in paranoie



ossessive che ci indeboliscono e ci fanno sentire inutili. Disperdiamo molta energia preziosa nel rimuginare su cosa abbiamo fatto e su cosa potevamo fare, ci sentiamo inadeguati, viviamo costantemente in un clima di indecisione, ci reputiamo imperfetti.


Ma come possiamo definire un'azione una conquista o un fallimento?

In realtà non potremo mai vedere tutti i semi che si diffondono tramite l'azione compiuta, se non ci affidiamo alla saggezza dell'attimo eterno. La nostra rimarrà soltanto una visione parziale di ciò che è accaduto, limitata al nostro punto di vista individuale, e noi rischiamo di rinchiuderci nel recinto delle preoccupazioni senza aprirci alla bellezza della vita. Quando uno scrittore pubblica un libro, non sa che “effetto” può avere sui lettori. E se non riscontra il successo aspettato, come può considerarlo un fallimento, se è riuscito ad aiutare anche solo l'esistenza di un singolo individuo, senza esserne a conoscenza?

Quando un progetto o un matrimonio finiscono, come possiamo reputarli un fallimento se non siamo ancora consapevoli di come si evolverà la situazione?

Ogni fine è la nascita di un nuovo inizio.

E' arrivato il momento (ADESSO) di metterci a posto con la coscienza ed uscire dal quel ghetto ristretto che chiamiamo mente. Apriamo i nostri cuori e affidiamo le nostre azioni al momento presente (che E' l'unica cosa esistente).

Distacchiamoci dai risultati a dalle aspettative.

Agiamo per il semplice gusto di ESSERE.

Lasciamoci andare alla bellezza e alla forza del momento presente.


Così facendo possiamo rimanere meravigliati dall'inequivocabile sensazione che le nostre azioni non rimangono chiuse dentro la bolla personale, ma si espandono nell'infinito attimo eterno, proprio perché ognuno di noi è un infinito attimo eterno, anche se razionalmente non lo comprenderemo mai. L'unica cosa che possiamo fare è dare il meglio di noi stessi in ogni situazione ed agire con la consapevolezza del cuore, priva di attaccamento. Ogni azione può divenire un Opera d'Arte se riusciamo a trasmettere emozioni nobili e raffinate nell'attimo eterno, condividendo bellezza al posto di preoccupazioni e paure.

165 visualizzazioni

Matteo Bianciardi lancia l'iniziativa

"Post di riflessione": un appuntamento quindicinale con articoli dedicati che potrai ricevere via e-mail iscrivendoti alla news letter.

I FIGLI DEL DIVENIRE

MANUALE DI 

AUTO INIZIAZIONE

Uno zoom sull'attuale condizione umana per stimolare una ricerca interiore della Libertà percorrendo un cammino di Auto Iniziazione da vivere nel quotidiano. 

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2019 by BIANCIARDI MATTEO. Proudly created with Wix.com